Skip to main content

A seconda della dimensione e conformazione dello spazio dedicato al Data Center, il gruppo Legrand è in grado di offrire la soluzione più adeguata per raffrescare in modo efficiente e efficace. I diversi prodotti a disposizione si possono classificare in base al fluido di raffrescamento o in base alla tipologia installativa.

Perimetrale: Room Cooling

I condizionatori di precisione Legrand sono concepiti per un utilizzo in sale data center o comunque in ambienti tecnologici ad elevato carico termico specifico, in cui sia richiesto un funzionamento 24 ore/giorno e un’alta precisione nel controllo della climatizzazione abbinata alla massima affidabilità. Queste unità sono caratterizzate da un’elevata modulazione della potenza frigorifera al fine di mantenere un adeguato controllo della temperatura e umidità dell’aria. I diversi prodotti a disposizione si possono classificare in base al fluido di raffrescamento o in base alla tipologia installativa.

Infra Rack

La soluzione infra rack nascono da considerazioni di efficienza e risparmio energetico. La parola d’ordine è raffrescare solo dove è necessario, non l’intero ambiente. Inserire i moduli di raffrescamento tra gli armadi rack, consente di garantire le migliori performance, rispettando le specifiche dei costruttori di apparati attivi e le indicazioni dello standard di riferimento di ASHRAE_TC 9.9, che indicano come la temperatura in ingresso agli apparati attivi possa essere compresa tra 18°C e 27°C . Nella configurazione infra rack l’aria calda viene aspirata, tramite ventole EC, dalla parte posteriore. Tale aria viene raffrescata dal radiatore freddo e spinta frontalmente nella zona di aspirazione degli apparati attivi. Le unità sono dotate di serie dei ventilatori radiali con motore a commutazione elettronica EC “brushless”. Questa tecnologia consente di ridurre il consumo di energia e di mantenere una corretta temperatura, indipendentemente dalle condizioni esterne. La gamma copre un range di potenza frigorifera da 12 a 50 kW per le unità ad espansione diretta e da 20 a 60 kW per quelle ad acqua.

Free Cooling

Dato che i limiti di temperatura all’interno delle computer room aumentano, sempre più spesso risulta conveniente utilizzare la capacità del free cooling per ridurre i consumi del data center e allo stesso tempo migliorare il PUE. In generale, un data center può lavorare in free cooling quando la temperatura esterna è inferiore alla temperatura desiderata nella computer room. Il sistema free cooling può essere di due tipi: diretto o indiretto.

Diretto

L’aria esterna (più fredda) viene immessa in sala per raffreddare direttamente le apparecchiature IT. Per evitare problematiche alle apparecchiature saranno necessari filtri e macchine di umidificazione e/o deumidificazione.

Indiretto

l’ambiente interno non viene direttamente refrigerato dall’aria esterna, ma quest’ultima viene utilizzata per raffreddare un fluido di scambio. Per via dello scambio indiretto, l’aria esterna dovrà avere una temperatura inferiore di circa 3°C rispetto a quella di set point desiderata. Alle soluzioni di free cooling si possono affiancare sistemi di tipo adiabatico (o raffreddamento evaporativo) che permettono di aumentare le ore di funzionamento dell’impianto in free cooling.

DOWNLOAD
Richiedi il catalogo